Bacche di ginepro, dall’uso farmaceutico al London Dry Gin

Lo beviamo tutti ma da cosa deriva? Ce lo svela Francesco!

Bacche di ginepro, dall’uso farmaceutico al London Dry Gin

Ma quanto è buono un gin tonic nelle giornate calde?
Ma lo sapevate che il gin è olandese? E perché lo conosciamo come “London dry gin”?

Il gin fu inventato, molto probabilmente nel 1602, da Franciscus Sylvius De La Boe; noto farmacista olandese. Grazie alla sue conoscenze mise a punto il Jenever (nome olandese dato al ginepro), un digestivo coadiuvante per i reni affaticati dei mercanti olandesi colpiti da gotta o da reumatismi dovuti dalle diete ricche di carni e condimenti grassi. Il ginepro, una delle spezie principali per la preparazione del gin, è un forte diuretico utile alla cura di queste malattie.

ginepro01mod

Ma perchè proprio in Olanda? Bhè all’epoca era una delle nazioni più potenti e possedeva la più grande flotta commerciale al mondo e di conseguenza, i commercianti, essendo molto benestanti si potevano permettere, sulla propria tavola, carni e pesci quotidianamente.

Le bacche di ginepro sono l’aromatizzante principale del gin, esse vengono poste in infusione in alcool di origine cerealicola e successivamente il composto viene distillato più volte per ottenere un prodotto trasparente e dall’aroma balsamico.

gin07mod
Oltre al ginepro ci sono altre botaniche pregiate che rendono il prodotto più piacevole al palato.

Il gin veniva usato dalle truppe olandesi durante le campagne militari tanto che il distillato prese il nome di “coraggio liquido” o “Dutch Courage”.

Grazie alla potenza mercantile olandese e inglese, il gin venne distribuito in tutti i porti del mondo. La diffusione in India rese possibile la creazione di uno dei cocktail più famosi al mondo: il gin tonic, unendo l’acqua di chinino, poco gradita, al nuovo distillato, che con i suoi toni speziati rese bevibile il rimedio anti malaria.

gin10mod

Ma se il gin è nato in Olanda perchè si dice “London dry gin”?

Gli ottimi rapporti commerciali con l’Inghilterra favorì la diffusione del jenever al punto tale che il Regno Unito divenne il il principale mercato per i distillatori inglesi.
Gli inglesi ben presto decisero di iniziare a produrre in loco un proprio gin per distaccarsi dalla dipendenza straniera.

gin09mod
I britannici erano grandi distillatori perchè producevano da secoli il whisky.
Le prime produzioni non variavano di molto dallo stille olandese e prese il nome di Old Tom Gin (molto buono a mio parere anche se un pò raro da trovare).
Il gusto inglese, con gli anni, variò e si sposto verso prodotti più secchi e con meno zucchero.

oldtom01bo oldtom02bo01

gordons-gin-timeline_bg.mod

Nacque cosi nel 1742, ad opera di Alexander Gordon, il London dry gin, un distillato dall’aroma molto più pungente e dal gusto deciso.
La diffusione fu rapida. Dai dati ufficiali delle accise dell’epoca, la produzione, nel 1743, toccò i settanta milioni di litri su una popolazione inglese di sei milioni.

Francesco Troiano

Barfarm è… Food and Beverage

Annunci

what do you think about

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: