I 10 errori per non fallire

non avere un controllo di gestione efficace, troppo spesso il ristoratore usa come metro di
valutazione l’incasso giornaliero e lo paragona a quello dello stesso giorno dell’anno precedente.
Tale procedura, se non corretta, rischia di portare fuori strada l’imprenditore che dovrebbe
guardare i numeri e interpretarli nella sua totalità. Il bilancio che portiamo al commercialista non ci
fornisce gli indicatori necessari per una corretta gestione dell’impresa.

2 non avere un team motivato e affiatato, commettendo questo errore le performance della nostra
azienda sono ridotte notevolmente all’efficacia e alla voglia di lavorare dei nostri collaboratori che
troppo spesso è diversa da quella che abbiamo in mente.

3 cattiva gestione del nostro tempo. Il tempo è la ricchezza più grande che abbiamo a
disposizione. Troppo spesso la giornata dell’imprenditore si riempie di impegni e lavori non
importanti trascurando invece tutte quelle cose che farebbero la differenza nella loro azienda.

4 non delegare in modo efficace, il lavoro dell’imprenditore è quello di lavorare sopra l’azienda e
non dentro l’azienda, senza eseguire una giusta procedura di delega l’imprenditore si trova a
svolgere lavori tecnici che non aggiungono valore all’impresa.

5 sottovalutare l’importanza del marketing, anche una piccola impresa come un bar o ristorante
necessita di una o più persone che si dedicano a questa pratica. In altro modo sarebbe come
correre il gran premio senza una ruota.

6 non avere un organigramma aziendale adeguato, questa parola risulta sconosciuta alla maggior
parte delle piccole medie imprese italiane ma un organigramma efficiente permette di dividere i
compiti in base alle qualità dei nostri collaboratori liberando l’imprenditore di interi rami aziendali.

7 concentrare tutti gli sforzi solo sul prodotto, il prodotto dovrebbe essere solo l’ultimo anello del
nostro ciclo aziendale e non il primo

8 non organizzare riunioni o fare riunioni non efficaci, una riunione con i propri responsabili o con i
propri collaboratori è un momento magico dove stiamo decidendo le sorti della nostra azienda.
Deve tenere conto di tanti piccoli accorgimenti che se trascurati vanificheranno i nostri sforzi.

non creare una appropriata impalcatura di kpi (key performance indicator) a sostegno del nostro
controllo di gestione, i numeri che ci possono indicare l’andamento della nostra azienda sono
ovunque ma spesso ci dimentichiamo di quanto importanti essi siano

10 pensare che l’imprenditore non necessita di formazione, Mc Donald’s sottopone a ore di
formazione un proprio dipendente prima di abilitarlo all’uso di una friggitrice dal valore di 5000€ voi
state gestendo valori come affitti di immobili, gestione magazzini, stipendi per collaboratori,
esposizione al rischio, arredamenti, macchinari, tutto per centinaia di migliaia di euro ma voi
quanta formazione avete avuto per gestire tutto al meglio tutto ciò ? 

Barfarm è… Food and Beverage

Articolo di Francesco Troiano

Annunci

what do you think about

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: